Progetto precedente
Precedente
Prossimo progetto
Prossimo

la mutazione

Autore: martini maura

Immagini

Clicca su ciascuna immagine per visualizzare un ingrandimento
image
image
image

Descrizione


La partenza e' stata da un mobiletto anni 70', i classici mobiletti in stile che molti di noi avevano in soggiorno abbastanza anonimi.. punto primo: carteggiatura con carta abrasiva fina, in maniera da togliere lo strato superficiale di vernice, per poter rendere la superficie aggrappante al colore dato successivamente. punto secondo: definizione e messa in posa dei colori (n.b. colori all'olio di lino), colori dati in furnzione non di uno schema preciso, ma, dell'energia che sprigionavano nel guardarli. punto terzo:applicazione di indumenti (in questo caso volutamente indumenti da infanzia bambino) che rappresentano il futuro (il mio bambino Martino) e che venivano fissati e modellati attraverso della vernice, creando un gioco di forme e pose come meglio pensate, una volta asciugata la vernice l'indumento si rapprende e resta in forma, il punto successivo e la scelta del colore e l'applicazione. punto quarto: le varie applicazioni inserite nel mobile, trattasi di elementi significativi a livello affettivo quali, i contenitori assolutamente creati ed incisi a mano dalle mani di mia nonna Gina, abile manifatturiera ed artista del genere (proveniente da Claut -Friuli Venezia Giulia), che rappresentano un collegamento del passato al presente di oggi ed al futuro di domani.., per poi passare alle monete, nel frontale dei cassetti, (perche' un po' di fortuna non guasta mai..), ed alla bussola inserita nel centro del piano del mobile (bussola molto antica, conservata da mio padre Marcello) che sta ad indicare l'importanza dell'orientamento al mondo d'oggi. punto quinto: mano di finitura per rendere brillante ed uniforme la superficie.

Preferenza