Alice in Wonderland

Autore: ilenia nicoli

Immagini

Clicca su ciascuna immagine per visualizzare un ingrandimento
image

Descrizione


Questa mia trapunta , nasce dal desiderio di unire la passione che ho per il film di Tim Burton e le stagioni. Ogni personaggio caratterizza bene un determinato mese, e ho cercato di associare un fiore come nel caso dei girasoli di agosto o la neve di dicembre al personaggio stesso. Ho inserito inoltre delle frasi che sono tra le mie preferite nel film ed un'aforisma di Yoko Ono sulle stagioni, mi sembrava adatto a spiegare quello che volevo esprimere. Materiali impiegati : -grandi scampoli di tessuti misti. -macchina da cucire -pannolenci -colori per tessuto -ago e filo da uncinetto n°5 -ovattina per imbottitura -carta termoadesiva per stampa su tessuto -alcuni gomitoli di ciniglia o lana -un pennarello indelebile dalla punta finissima per disegnare sul panno. Ho utilizzato degli scampoli , cercando di unire il quilt ( molto elementare non essendo io una maestra), il riciclo di vecchi tessuti, il pannolenci,e qualche traccia di pittura su tessuto. Ho ritagliato 6 rettangoli 33 x 40 bianchi ( il tessuto era un sintetico di cui non me ne facevo nulla) , e 6 rettangoli di tessuto da tappezzeria nero, sempre 33x40.. Ho ritagliato 15 rettangoli di tessuto rosso 20x 40 e 16 rettangoli di tessuto da tappezzeria grigio rigato 20x 33. Infine 20 quadrati 20 x20 di tessuto nero. Questa è la mia scacchiera, poi tutto attorno ho creato delle fasce di 15cm per prolungare tutti e 4 i lati. Ho disegnato a mano ogni personaggio e applicato al mio rettangolo utilizzando sia la macchina da cucire , sia l'applicazione a mano con ago e filo da uncinetto. Ad alcuni personaggi ho creato i capelli mettendo il filo di un gomitolo tutto attorno al volto, sistemato nel mezzo la carta forno ( in verità volevo provare con la tecnica della pellicola idrosolubile, ma non avendola a disposizione , me la son reinventata così) e cucito a zig zag per sopra, poi una volta finito ho strappato delicatamente la carta e i miei personaggi hanno ora una chioma degna di questo nome. Per quanto possibile ho associato un fiore che mi sembrava opportuno per la stagione, quindi ad agosto i girasoli, ad ottobre i funghi, a maggio le rose. Decorato ogni pannello, che è stata la parte più certosina del lavoro, ho cominciato ad unire orizzontalmente le fasce, quindi gennaio, febbraio , marzo, intervallati da un pezzo grigio, quindi unito dritto contro dritto, stirato i margini interni e ribattuto sul davanti con punto a zig, zag. Per finire una volta completato il davanti ho unito a panino con uno strato di ovatta il mio fondo con il davanti, ribattendo solo la cucitura di perimetro e fermando gli strati con alcuni punti nascosti ( scelta di necessità avendo troppi tessuti diversi ed irregolari).In verità volevo riassumere tutte le stagioni con questo mio progetto e spero di esserci riuscita.

Preferenza